Le ulcere vasculitiche

Sono caratterizzate da un’infiammazione dei vasi sanguigni cutanei, con conseguente danno a livello cutaneo mediate, per lo più, da un meccanismo immuno patogenetico (allergico, da anticorpi, da immunocomplessi, da cellule T) che può coinvolgere vasi di qualsiasi calibro.

  • Vasi di piccolo calibro: Sindrome di Churg-Strauss, Poliangioite microscopica, Porpora di Henoch- Schonlein, Vasculite allergica, Vasculite da crioglobulinemia, Angite cutanea leucocitoclastica
  • Vasi di medio calibro: Poliartrite nodosa, Malattia di Kawasaki
  • Vasi di grande calibro: Arterite temporale, Arterite a cellule giganti, Arterite di Takayasu, Granulomatosi di Wegener

Esistono altre vasculiti secondarie:

  • a disordini del connettivo: artrite reumatoide, LES, sclerodermia, sindrome di Sjorgen, spondiloartriti sieronegative, policondriti recidivanti, miopatie infiammatorie, fibrosi retro peritoneale
  • ad infezioni virali etc.

L'ulcera non nasce difficile ma lo può diventare, se mal curata